Prossima fermata: Berlino

Cristina Fornasier Supertext

Prima o poi arriva per tutti il momento di cambiare, voltare pagina. Per me questo momento è arrivato qualche giorno prima di Natale, quando ho ricevuto un’e-mail che aveva tutta l’aria di un regalo in anticipo, inaspettato e per questo ancora più straordinario: a marzo avrei iniziato a lavorare per Supertext!

Cresciuta tra dizionari, manuali di traduzione, brevi periodi di studio a Mosca e di lavoro tra Slovenia e Germania, negli ultimi due anni il mio nido è stata Lipsia, dove mi sono fermata al termine di un semestre Erasmus e, come agente di viaggi, mi sono presa cura di esigenze, problemi e sogni di numerosi viaggiatori.

Ma Berlino e i suoi mille volti hanno sempre esercitato un’attrazione particolare su di me, già dalla prima volta che ci ho messo piede: perché è quasi impossibile non innamorarsi delle enormi aree verdi che si fanno spazio nel centro urbano, dei mercatini, dei locali nascosti negli angoli più impensabili, della musica di strada, delle gite in bicicletta, di quelle sensazioni che si respirano solo qui. E del lavoro, naturalmente!

Un nuovo ufficio in un bellissimo edificio industriale, una ghirlanda di benvenuto sul tavolo, dei nuovi, preziosissimi colleghi, e la mia prima settimana qui è finita più in fretta di quanto potessi immaginare. Non so ancora quante cose dovrò imparare, quante sfide dovrò raccogliere, ma non vedo l’ora di farlo! E che questo viaggio possa portarmi lontano.

Foto di Grant Price



Articoli correlati


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *