Dalla Svizzera alla “Svizzera” dell’America Centrale

Dopo una bella esperienza da Supertext, il desiderio di conoscere, scoprire, lasciarmi sorprendere mi ha spinto a intraprendere una nuova avventura. Lascio per un po’ la Svizzera per esplorare un’altra “Svizzera”, come viene soprannominata la Costa Rica.

E le prime impressioni sembrano spiegare il perché. La Costa Rica è vedere quanto la terra di Heidi, se non di più, riempie gli occhi con i suoi paesaggi naturali immacolati e spettacolari. Il clima è proprio come quello di questa folle estate svizzera 2015, solo che dura tutto l’anno. Ma non è finita qui: come la Confederazione Elvetica anche questo paese è neutrale, nonostante si trovi in una zona “calda” del mondo. Tanto convinta del valore della pace da aver abolito addirittura l’esercito. Le somiglianze riscontrate per ora sono finite, ma d’altronde sono qui più che altro per scoprire le differenze che arricchiscono e le particolarità che rendono unica una cultura.

Ma perché proprio la Costa Rica? Se state pensando alle spiagge caraibiche, al surf sulle onde del pacifico… acqua. Quest’anno non sarà semplicemente sabbatico. Ho scelto di volare fin qui per tornare sui banchi di scuola, o meglio di un’università unica nel suo genere: si tratta della University for Peace, creata da una risoluzione dell’ONU con un mandato ambizioso. Una vera a propria sfida che ho deciso di accettare frequentando il master in “Media, Peace and Conflict Studies”.

E per concludere come si usa da queste parti… “pura vida!”

costa-rica-translation-agency
eleonora_italian_translate

Immagine: Eleonora Guido


Articoli correlati


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *