Franz Carl Weber Spielzeugblog

Supertext lancia il primo blog svizzero dedicato ai giocattoli per conto di Franz Carl Weber

Franz Carl Weber punta sul content marketing e lancia il primo blog sui giocattoli della Svizzera. Per la selezione degli autori e dei contenuti, così come per la redazione degli stessi in tedesco e francese, la storica azienda svizzera produttrice di giocattoli ha scelto di affidarsi a Supertext.

Il mercato dei giocattoli è un settore particolarmente competitivo. Con una ricca tradizione alle spalle e con le sue 19 filiali, il marchio svizzero Franz Carl Weber è concorrente diretto di distributori online attivi a livello nazionale e internazionale che vendono Barbie, Ken e Batman a prezzi concorrenziali.

La competenza come tratto distintivo

Anziché su una strategia aggressiva focalizzata sui prezzi, Franz Carl Weber preferisce puntare su ciò che lo ha reso il marchio di giocattoli più noto in Svizzera: la competenza. Numerosi clienti si recano in negozio senza sapere di preciso cosa acquistare, si lasciano ispirare dall’assortimento e apprezzano la consulenza sul posto da parte di esperti del settore.

Perché non condividere idee e consigli in fatto di giocattoli e regali adatti alle rispettive età anche online? “Supertext ci ha contattato proponendoci l’idea di creare un blog sui giocattoli. In concomitanza con il relaunch del sito, la proposta è capitata a fagiolo”, dice Andri Hofmann, responsabile marketing.

Casting dei redattori

Con il suo blog sui giocattoli, Franz Carl Weber prosegue anche online il proprio approccio al servizio basato sulla competenza. Tramite un casting dei redattori effettuato in diverse fasi, Supertext ha chiamato in campo per Franz Carl Weber tre noti autori e opinionisti del suo pool. Da quest’anno Nadia Meier (Mamablog, Tamedia), Nicole Simmen (Happy Day, RSI) e Stefan Millius (autore e regista) forniscono idee argute e consigli interessanti in tema di giochi, giocattoli e desideri infantili.

Immagine: Andri Hofmann, Franz Carl Weber


Articoli correlati


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *