Da ora siamo super anche nel post-editing! Supertext ha ottenuto la certificazione ISO 18587

LinquaCert ha rilasciato la certificazione a tutte le tre sedi della nostra agenzia per la qualità offerta con il nuovo servizio di post-editing sulla Neural Machine Translation.

La certificazione secondo lo standard ISO 18587 per il post-editing (PE) di traduzioni automatiche parla chiaro: i nostri servizi di traduzione eccellono nei processi e nella qualità. Dopo le certificazioni ISO 17100 per la qualità delle traduzioni e ISO 9001 per la qualità del sistema di gestione, questa è la terza certificazione andata a buon fine. In questo modo siamo in grado di dimostrare ai nostri clienti che, oltre a poter contare sulla chiarezza e su uno svolgimento impeccabile dei loro progetti presso ciascuna delle tre sedi, possono godere di uno standard verificabile anche nel settore della Neural Machine Translation (NMT).

Macchina o intervento umano? Entrambe.

Anche se il nome potrebbe trarre in inganno, nella traduzione automatica è proprio l’intervento umano a fare la differenza. Sono necessari infatti esperti linguistici con un’ottima formazione per poter eseguire un post-editing minimo o completo sul testo tradotto automaticamente. Tutti i nostri post-editor non solo soddisfano gli standard di formazione e competenze previsti per i traduttori, ma sono anche conformi ai requisiti di qualità ISO:

  • padronanza degli strumenti di traduzione assistita
  • conoscenze generali della tecnologia NMT e degli errori più comuni presenti negli output forniti dalla traduzione automatica
  • stima in termini di tempo e lavoro di post-editing sulla base dei risultati forniti dalla traduzione automatica
  • realizzazione di determinate correzioni, trasmissione di un relativo feedback e partecipazione al miglioramento dell’output nel tempo
  • comprensione della relazione tra sistemi di NMT, memorie di traduzione e banche terminologiche

Il processo definisce la qualità

Per quanto riguarda i processi di post-editing, la norma ISO 18587 prevede che i fornitori di servizi linguistici garantiscano la comprensibilità dell’output della traduzione automatica nonché la corrispondenza tra testo di partenza e testo di arrivo. Inoltre la certificazione assicura:

  • l’osservanza dei processi di pre-produzione
  • la documentazione di tutti i requisiti per i progetti di post-editing e della relativa accessibilità ai post-editor coinvolti
  • l’accesso al testo di partenza e al testo tradotto automaticamente nel formato appropriato, nonché l’accesso a tutti i materiali di riferimento e alle risorse per il post-editor
  • l’identificazione precisa della provenienza dell’output delle traduzioni, ovvero dal sistema di traduzione automatica o da altre fonti (ad es. della memoria di traduzione)

Parliamo più di 100 lingue. Ma solo una quando è in gioco la qualità.

Eseguire un post-editing completo significa cancellare le tracce della traduzione automatica. Il nostro output soddisfa i requisiti di qualità più severi definiti dagli standard internazionali, secondo i quali il testo deve essere non solo comprensibile, ma anche coerente dal punto di vista stilistico, lessicale e terminologico. Inoltre, ortografia, grammatica e punteggiatura devono soddisfare le convenzioni della lingua d’arrivo, nonché della tipologia del testo e di tutte le linee guida.

Non importa quindi in quale lingua traduciamo automaticamente per i nostri clienti che operano a livello globale: possiamo assicurarvi che il cliente, Supertext e i post-editor parlano tutti la stessa lingua.




Immagine via iStock



Articoli correlati


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *