dillonitialiano

#dilloinitaliano

Sembra che in Italia qualcosa si stia muovendo: alcune voci del mondo intellettuale e giornalistico hanno lanciato un appello ed è stato raccolto, anche dalla strada. E forse in futuro per essere cool non sarà più necessario vestire fashion e seguire gli ultimi trend.


Cristina Fornasier Supertext

Prima o poi arriva per tutti il momento di cambiare, voltare pagina. Per me questo momento è arrivato qualche giorno prima di Natale, quando ho ricevuto un’e-mail che aveva tutta […]






Montalbano

Cosa hanno in comune il commissario di un piccolo paesino della Sicilia e i ticinesi? Ben poco direte voi. Eppure vi posso dire che non è così.


Supertext Anna Jefferys

Avendo già lavorato da freelance per Supertext dal 2011, mi sentivo già come se fossi parte dell’azienda. Nonostante la collaborazione a distanza, le e-mail con la dicitura “Achtung Arbeit”, con cui mi venivano annunciati gli incarichi, hanno segnato la mia vita lavorativa e personale degli ultimi 3 anni. Adesso sono contenta di poter svolgere la mia attività direttamente presso la nuova filiale di Berlino e conoscere da vicino l’azienda che mi ha dato così tante opportunità di imparare e migliorare.




Chi viaggia, vuole vivere esperienze. Da adesso, l’esperienza inizia già prima della prenotazione del volo. Oltre alla possibilità di prenotare voli, il nuovo sito di SWISS offre numerose informazioni utili e interessanti sul tema “viaggi”. I testi sono nati dalla penna di Supertext.





Fuoco_Fiamme

Fuoco e fiamme

Due settimane fa ho ricevuto una telefonata dalla polizia nella quale mi avvisava che il mio appartamento aveva preso fuoco. Nel mio caso la causa dell’incendio era chiara, non poteva […]


Figlio_Bilingue

Abbiamo già parlato del vantaggio di essere bilingui e dei vari tipi di bilinguismo. Il quesito odierno è il seguente: “Qual è il metodo migliore per crescere un figlio facendogli imparare contemporaneamente due lingue?”.




Fungo

Fungo o camicia?

Mi hanno sempre incuriosito i modi di dire… soprattutto quelli che, tradotti alla lettera, strappano un sorriso. Così ad esempio, se in italiano per definire una persona molto fortunata si dice che è “nato con la camicia” (mit dem Hemd geboren), in tedesco si dice che è un Glückspilz (un fungo fortunato). Ma da dove prendono origine due espressioni così diverse tra loro ma con lo stesso significato?